Comune di Capaccio Paestum

CITTA' DI

CAPACCIO PAESTUM

Header
Ottobre
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
« Set    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’: "PER NOI IL GIOCO E’ UNA COSA SERIA"

Dopo il successo delle passate edizioni, Venerdì 31 Gennaio ore 10:00 presso il teatro Ariston di Capaccio Paestum riparte il progetto: “Educazione alla legalità, sicurezza e giustizia sociale”.
Quest’anno il convegno, che farà da preludio di apertura del progetto si chiamerà: “Per noi il gioco è una cosa seria…”.
L’evento è realizzato dal Comune di Capaccio e dalla BCC di Capaccio Paestum, e vedrà come madrina la nota cantante Silvia Salemi, quest’ultima già coinvolta in progetti a sostegno di fondazioni che operano nell’ambito della lotta al bullismo. Il progetto è promosso e curato dall’Osservatorio permanente per la Cultura alla Legalità e alla Sicurezza, con il coordinamento del Giudice Onorario esperto presso il Tribunale di Sorveglianza di Salerno, il Dr. Sante Massimo Lamonaca.
Durante l’incontro interverranno: il primo cittadino di Capaccio, il dott. Italo Voza; il Presidente della Bcc di Capaccio-Paestum, l’ing. Rosario Pingaro; il coordinatore della Comunità Emmanuel, Angelo Coscia; il Giudice On. Del Tribunale di Salerno, il dott. Sante Massimo Lamonaca.
L’iniziativa, encomiata dal Ministero della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione (vincitrice, peraltro, nel 2009, del premio “Lavoriamo Insieme” per la sezione “Lotta alla corruzione”), coinvolgerà con l’inizio del nuovo anno scolastico ben 70 comuni del salernitano e oltre 200 Istituti. L’entusiasmo per questo percorso di crescita civile e di formazione attiva, rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori, per la prima volta, quest’anno, verrà rivolto anche agli studenti delle scuole primarie. Saranno molteplici i topic previsti dal prossimo ciclo di incontri: temi che spazieranno dall’educazione alimentare all’educazione civica e cultura costituzionale; dal disagio e prevenzione alle disfunzioni sociali, al fenomeno dello stalking e del femminicidio; dalla pedofilia e pedopornografia, all’educazione alla conoscenza di sé, ma anche alla criminalità Informatica.
Gli incontri, tutti di indiscussa rilevanza ed attualità, verranno affidati a personalità esperte e relazionati di volta in volta con dibattiti guidati, attraverso l’ascolto di testimonianze dirette.

n° 1 allegato disponibile: